“Artisti in Piazza”, un libro dedicato al Festival Internazionale di Arti Performative di Pennabilli

Il nuovo libro di Ayzoh! è interamente dedicato alla XXII edizione del Festival Internazionale “Artisti in Piazza” — l’evento che si è svolto a Pennabilli nel giugno 2018 — ed è il risultato di un reportage partecipativo che abbiamo condotto insieme agli organizzatori del Festival, agli artisti che si sono esibiti e agli abitanti di Pennabilli.

Qui ci concentriamo soprattutto su cinque storie — Le Cirque Bidon, ExArt Circus, Claire Ducreux, Teatro della Tosse e Rara Woulib — perché sono quelle che più aderiscono alla missione di Ayzoh: esplorare la relazione tra noi e l’Altro, tra individuo e comunità.

Avremmo voluto fare di più: l’offerta del Festival era così vasta — e di qualità — che avremmo voluto inserire molte altre storie. Purtroppo, per un team piccolo come il nostro, non è stato possibile. Ringraziamo comunque tutti gli artisti che hanno partecipato e che ci hanno regalato quattro giorni di pura gioia, meraviglia e comunanza | vai al libro

Perché Pennabilli (noi, la comunità e l’Altro)

A giugno di ogni anno — durante il Festival Internazionale di Arti Performative “Artisti in Piazza” — per quattro giorni la piccola città di Pennabilli diventa la capitale dell’arte e dello spettacolo grazie a decine di compagnie internazionali che si esibiscono in non meno di 350 spettacoli, concerti e performance.

Fin dal ’97 — data della sua nascita — il Festival si è contraddistinto come uno dei più importanti eventi di arte di strada, attirando di anno in anno sempre più pubblico fino ad arrivare a circa 40.000 presenze (media delle ultime edizioni) che riempiono vie, piazze, vicoli, giardini e campi per interagire con esibizioni musicali, performance di teatro, nuovo circo, walking acts, clownerie, giocoleria…

Completano l’offerta gli stands artigianali e gastronomici così come tutti i ristoratori locali che propongono cucina sia della tradizione romagnola che etnica, snack, frutta fresca e goloserie.

Una parte del programma è dedicato ai bambini, a cui viene riservato anche lo spazio dell’Orto dei Frutti Dimenticati all’interno del quale i bimbi possono muoversi in libertà e assistere a spettacoli e partecipare ai laboratori a loro dedicati | vai al libro

Pennabilli, luogo dell’anima

Durante il Festival “Artisti in Piazza”, questo antico borgo del Montefeltro — patria elettiva e “luogo dell’anima”di Tonino Guerra, il Maestro che ci fa da guida — si trasforma in un grande teatro all’aperto che vede un’interazione rilassata, creativa e gioiosa tra gli abitanti con i visitatori e gli artisti provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Per noi di Ayzoh — ogni anno, per quattro giorni — Pennabilli e i suoi abitanti diventano quindi una delle migliori espressioni e metafore di un senso di comunità attivo e fertile, forte della sua identità ma aperto a tutte le diversità portate dal Festival “Artisti in Piazza”.

Questo libro — scritto da Eleonora Viganò e illustrato dai fotografi di Ayzoh — ha l’obiettivo di rendere tangibile tutto questo | vai al libro

Crediti

Testi originali: Eleonora Viganò. Fotografie: Alex Rollo, Claudio Maria Lerario, Dorin Mihai, Eleonora Viganò, Elisa Amati, Giulia Zhang, Letizia Ghiotti, Lucilla Urbinati. Progetto grafico: Ayzoh!

Grazie a: Cristiano Urbinati, Enrico Partisani, Gli abitanti di Pennabilli, Julien Marchaisseau, Linda Valenti e lo staff di Artisti in Piazza, Matilde Vandendorpe, Wilda Philippe | vai al libro

“Artisti in Piazza”, un libro dedicato al Festival Internazionale di Arti Performative di Pennabilli

by Ayzoh! time to read: 2 min
Torna su